Pitti Immagine slitta a settembre

La notizia che tutti aspettavamo, alla fine, è arrivata. Anche i saloni estivi di Pitti Immagine saranno posticipati a causa dell’evoluzione e del protrarsi dell’emergenza sanitaria in tutto il mondo.

Il Cda dell’organizzatore fiorentino, riunitosi il 2 aprile, ha dunque comunicato le nuove date dei suoi appuntamenti. Molti casi si terranno con edizioni ridotte in termini di giornate. Pitti Uomo 98 si terrà dal 2 al 4 settembre, passando quindi dai tradizionali quattro giorni a tre; riduzione di un giorno anche per il Bimbo, che si svolgerà il 9 e il 10 settembre. Per entrambi confermata la location canonica, la Fortezza da Basso di Firenze.

Per quanto riguarda l’edizione numero 87 del salone dedicato ai filati, Pitti Immagine conferma che si farà. Le date verranno decise in occasione del prossimo Comitato Tecnico del salone, in programma l’8 aprile. Pitti Fragranze 18 rimane fermo dall’11 al 13 settembre alla Stazione Leopolda di Firenze. Anche la 16esima edizione di Super, che si terrà dal 24 al 27 settembre al Padiglione Visconti di Milano.

Cancellata, infine, la 15esima edizione di Taste, rinviata alle date già stabilite per il 2021, dal 13 al 15 marzo. Anche la prima edizione di Testo, l’evento dedicato all’editoria italiana, slitta al prossimo anno, nella seconda metà di febbraio. “Rinviare Taste e Testo, due eventi su cui il nostro Gruppo punta molto, al 2021 è stata una decisione dolorosa, ma necessaria. Non ci sono le condizioni oggettive per organizzare appuntamenti del genere a giugno, come d’altra parte è emerso ormai dappertutto”, ha aggiunto Marenzi.

Pitti Immagine sta collaborando con le autorità governative e locali al fine di rendere economicamente più agevole per gli operatori la partecipazione ai saloni.

VINCENZO MAIORANO
VINCENZO MAIORANO

Fashion Creator

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.