George Floyd in mezzo alla protesta un “si”

Kerry Anne e Michael Gordon un “sì” in mezzo alla protesta per George Floyd. Inizialmente coppia doveva organizzare il loro matrimonio da sogno il 26 maggio 2020. Ma poiché la pandemia di COVID-19 ha chiarito che la loro data originale avrebbe dovuto essere posticipata, la coppia ha puntato gli occhi su un nuovo concetto.

il caos dovuto alle proteste per la morte di George Floyd ha mandato all’aria i loro programmi. La coppia ha deciso quindi di tenere una piccola cerimonia all’aperto, in mezzo a migliaia di manifestanti per la giustizia e l’uguaglianza. È il movimento #Black Lives Matter

La coppia oggi, è diventata un simbolo di speranza e amore per migliaia di persone.

Così hanno detto il loro “sì”. Lei in abito bianco, lui in smoking – proprio in mezzo al corteo, vicino alla Benjamin Franklin Parkway, alzando il pugno in segno di protesta insieme ai manifestanti.

Il video ha immortalato il momento ha ricevuto migliaia di visualizzazioni sui social. “È stato un momento molto forte”, hanno commentato gli sposi. “Tutti vediamo le ingiustizie e il razzismo, per questo ci sentiamo partecipi della protesta e consideriamo questo momento ancora più memorabile”.

Dopo la cerimonia, la coppia aveva inizialmente programmato di scattare foto in tutta la città.

Ma si sono spinti a scattare foto in un campo nel loro quartiere, il che ha dato loro ampio spazio per distanziare tutti. Nel frattempo, il mondo stava prendendo piede al momento della protesta.

Michael e Kerry Anne affermano di essere stati travolti dai messaggi – di amici, colleghi persi da tempo e sconosciuti – che avevano visto ed erano stati ispirati dal momento.

Foto di:  Linda McQueen
Foto di:  Linda McQueen
Foto di:  Linda McQueen
VINCENZO MAIORANO
VINCENZO MAIORANO

Fashion Creator

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.