Dopo Fendi, che sta preparando sfilate retrospettive a Roma e Shanghai che si svolgeranno nelle prossime settimane, il marchio Karl Lagerfeld annuncia a sua volta un omaggio alla memoria del suo fondatore, l’omonimo stilista deceduto lo scorso febbraio. Il brand organizzerà una serie di eventi per celebrare l’iconico designer, che inizieranno dal prossimo Pitti Uomo, il salone professionale punto di riferimento per la moda maschile che si terrà a Firenze dall’11 al 14 giugno. Karl Lagerfeld sarà anche celebrato sia nella nuova collezione per la primavera 2020 (uomo, donna, calzature, occhiali, jeans e beachwear) sia con una performance firmata dall’artista di strada britannico Endless.

Quest’ultimo dipingerà il ritratto dello stilista all’interno di un’installazione di 5 metri per 9 metri, che sarà collocata al centro del salone. Il ritratto sarà anche riprodotto su 50 t-shirt prodotte in serie limitata, che saranno commercializzate sul posto durante la fiera.

Un’operazione allo stesso tempo naturale e obbligata per il marchio fondato dal designer tedesco, con gli omaggi a Karl Lagerfeld da parte dell’universo della moda che nei prossimi mesi continueranno a moltiplicarsi. Anche se la forma di questa celebrazione a Firenze ha un sapore un po’ commerciale.

Lanciato nel 1984 dallo stilista e fotografo, il marchio di prêt-à-porter per uomo e donna, ora posizionato nel segmento del lusso accessibile, ha conosciuto fortune alterne, prima di essere comprato nel 2006 dal fondo d’investimento britannico Apax Partners.