Dal 6 ottobre, Giulio Romano torna a Mantova con la mostra “Con Nuova e Stravagante Maniera”.

Lubiam, azienda mantovana leader nel menswear, ha realizzato una capsule collection ispirata all’artista.

la collezione e disegnata da Giovanni e Giulia Bianchi, quarta generazione della famiglia Bianchi e alla guida del team creativo dell’azienda.

La mostra mantovana vede il coinvolgimento del Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre.

Per la prima volta, concederà in prestito un nucleo di settantadue disegni, che ripercorreranno la carriera di Giulio Romano dagli esordi a Roma alla lunga attività a Mantova.

Il suo genio poliedrico, infatti, si espresse dall’architettura alla pittura, dagli arazzi all’oreficeria.

Trovando un comune denominatore nella pratica del disegno, nella quale Giulio eccelse fin dagli anni di formazione nella bottega di Raffaello.

Accanto alle opere del Louvre la mostra proporrà una selezione di disegni, provenienti dalle più importanti collezioni museali italiane e straniere.

Tra cui (l’Albertina di Vienna, il Victoria & Albert Museum di Londra, la Royal Collection a Windsor Castle), oltre a dipinti, stampe e maioliche.

La mostra si articolerà in tre sezioni che approfondiranno aspetti diversi dell’attività di Giulio Romano mettendo in luce la “nuova e stravagante maniera” della sua arte, secondo la definizione coniata da Giorgio Vasari.