Si è conclusa pochi giorni fa la settimana della moda uomo Milanese, luogo di culto per l’Italia fashionista.

Da pochi giorni diverse pre-collezioni hanno iniziato a mostrare i propri stili per una corsa contro il tempo. Mente il look femminile inizia ad essere pian piano svelato, quello maschile è “pronto da indossare”. Diversi sono  i brand che hanno presentato le proprie collezione per una Spring Summer 2022 all’insegna della vita. Molteplici passerelle hanno ripreso forma con il proprio affezionatissimo pubblico, tra e giornalisti provenienti da tutto il globo, riportando il mondo ad una quasi normalità.

Presenti tutti all’appello: star, fashion icon, attori e artisti internazionali  in giro per il mondo. Tra voli in jet privati, party post show e reunion glamour, la Milano in moda  è partita con il piede giusto mostrandosi al mondo così!

Ermenegildo Zegna apre ufficialmente le collezioni moda uomo in una Milano in fervore di novità. Il loro motto “sintonizzati sulle esigenze di oggi” . Look semplici,liberi, sui toni pastello. Lini e cotoni si mescolano per un look quotidiano composto da short, jumpsuits  e camice over. Immancabile l’alta sartorialità degli abiti inconfondibili, firmati Zegna

ermenegildo zegna uomo

Dopo gli show in digitale, la coloratissima coppia dal gusto siculo non ha rinunciato al suo pubblico. Lo stile firmato Dolce e Gabbana  manda un messaggio originale, riempie il suo teatro di luminare per seguire le tradizioni delle coloratissime terre meridionali con un tocco ti tradizione e sacralità.

Scintillii, luci e patriottismo sfilano sulla passerella dei due ex compagni Domenico Dolce e Stefano Gabbana. Jeans impreziositi da pietre, camicie con stampe di luminarie e abiti broccati multicolore: una collezione alternativa poco adatta però ad un mercato in cerca di semplicità e innovazione.

Giorgio Armani invece, non sfila come usa fare di consueto, negli spazi dell’Armani /Teatro ma nella sede di via Borgonuovo, il luogo dove tutto è iniziato. Purezza, leggerezza e semplicità, Re Giorgio, reinventa il tipico completo Armani  per adattarlo ai bisogni dell’uomo contemporaneo. In passerella pervade un senso di libertà, leggerezza e un tocco sexy. Giorgio Armani stupisce tutti uscendo in passerella al termine della sfilata, con il suo braccio destro e responsabile stile uomo Leo Dell’Orco.

Vincenzo Maiorano