Armani conquista la Biennale di Venezia: i look più belli

Protagonista indiscussa del primo red carpet di Venezia 2021 è stata la schiena nuda dell’attrice e modella Greta Ferro. Elegantissima ed estremamente sensuale, ha sfilato in un abito blu e nero firmato  Armani Privé. L’abito scelto per la Ferro, ha uno scollo all’americana e due sottilissime spalline che rendono l’insieme molto sofisticato, mentre lascia il focus sulla schiena, con una scollatura audace che scopre centimetri e centimetri di pelle.  Greta e il suo carisma rappresentano alla perfezione lo spirito dello stile Giorgio Armani di cui, non a caso, ne è la musa dal 2018 ed il volto dei nuovi prodotti di Armani Beauty.

Greta Ferro in Giorgio Armani Privé. Credits: giorgioarmani- facebook.it

Le tre muse in Giorgio Armani Privé: Barbara Palvin indossa un abito bustier di seta nera e orecchini d’alta gioielleria Giorgio Armani. La modella Sara Sampaio ha scelto un sontuoso abito nero in georgette con spalline sottili; anche lei indossa degli orecchini Giorgio Armani. 

In foto: Greta Ferro, Barbara Palvin e Sara Sampaio, tutte in Giorgio Armani Privé.  Credits: giorgioarmani- facebook.it

 

Credits: giorgioarmani- facebook.it

L’inconfondibile volto di Armani Beauty, Madisin Rian, sul red carpet di Venezia con un abito in satin dal corpetto ricamato. Di una bellezza disarmante, anche lei incarna lo stile Armani in modo esemplare.

Credits: giorgioarmani- facebook.it

Laura Scarciglia