Marylin Monroe torna e fa tappa a Milano con la nuova collezione di N°21. Per la linea pre-autunnale 2021 del suo brand, Alessandro dell’Acqua ha studiato una collezione tutta dedicata ad una donna icona della sensualità moderna che incontra lo stile della borghesia milanese.
Una versione spigolosa di Marilyn Monroe vista, forse per la prima volta, con i capelli spettinati mentre indossa una combinazione di hot pants e una camicia dal colletto morbido . Il look è completato da un blazer maschile a quadretti pied de poule.

Marilyn Monroe
N°21.com

Il direttore creativo di n°21 ricrea il guardaroba di Marylin riportando nella capitale della moda quella sensualità naturale di cui l’attrice era portatrice sana. Una “bellissima bambina”, come amava definirla Trumane Capote che, oggi, resta in piedi davanti ad uno specchio indossando una maglia gialla di cashmere arricchita da scintillanti labbra glossy, intenta a colorare le sue labbra con un rossetto nude.

n21
N°21.com

La collezione N°21, ispirata alla figura di Marilyn Monroe anche negli scatti, veste una donna che si sente a proprio agio nell’esprimere non solo la sua sensualità ma, soprattutto, la sua fragilità. L’emergenza Coronavirus e il conseguente lockdown non hanno offuscato il desiderio delle donne di celebrare il proprio corpo e ostentare la propria femminilità. Ed è per questo che il designer napoletano ha voluto creare una collezione ben lontana dalle linee di abbigliamento comfy che, in questo periodo, eravamo abituati a vedere.

La collezione di N°21 riprende i must dell’abbigliamento femminile potente e consapevole: abiti midi sexy e aderenti in maglia a coste, sottovesti ispirate alla lingerie in raso rivestite con una sensuale rete di mohair; bralettes in maglia e hot pants a vita alta indossati sotto voluttuosi cappotti in tartan agugliato con pizzo; sulla stessa nota seducente lo stilista inserisce nella collezione, gonne in pelle vegana argentata abbinandole o a bustier bordati di pizzo o a camice oversize a scacchi. La pre-fall 2021 gioca anche sulla dinamica “maschile-femminile” : un body sexy in lana nera indossato sotto un blazer dal taglio maschile con le spalle larghe in morbida lana Vichy dona alla donna di Alessandro Dell’Acqua quella femminilità consapevole ma mai aggressiva o intimidatoria.

Per le calzature, Dell’Acqua sceglie per la moderna Marylin dei sandali con tacco a spillo di velluto, o impreziositi da grosse fibbie di cristallo, calzature di raso rosso a tacco alto e robuste scarpe con la zeppa in pelle verniciata. Il tutto ripreso dalla luce cool e glam degli scatti del fotografo Jacopo Benassi.
 
La decadenza borghese delle foto di Benassi si fonde con l’ eleganza dell’iconico servizio fotografico di Marilyn del 1962 realizzato da Bert Stern, scattato nella suite numero 261 e nel bungalow 96 dell’hotel Bel-Air di Los Angeles per la rivista Vogue. Immagini pubblicate nel numero di settembre della rivista, andato in stampa il 6 agosto, giorno dopo il ritrovamento della Monroe, una delle più grandi star del cinema di sempre, morta per overdose di barbiturici.

Foto di Vogue Archive September 1, 1962