Dopo lo stop imposto dalla pandemia, tornano le fashion week in presenza. A fare da apripista, la New York Fashion Week Primavera- Estate 2022 con un ricco calendario a cui seguirà a breve quello londinese, milanese e parigino, in un fashion month che ha il sapore di una vera e propria ripartenza dell’intero settore.

Da Michael Kors a Moschino, la NYFW batte i record!

91 i nomi presenti nel calendario della New York Fashion Week: da Michael Kors a Proenza Schoule, da Moschino a Tom Ford ( solo per citarne alcuni ).  Designer, giornalisti e addetti ai lavori sono tornati a popolare gli eventi in presenza. Parole d’ordine: USA, inclusiveness, rebirth.

 Ad aprire le danze della NYFW, Collina Strada, seguita da un’attesissimo Dundas.

La collezione Primavera Estate 2022 di Collina Strada gioca con i colori, con il senso di libertà , con tessuti leggeri e accostamenti inaspettati. Presentata nell’eccentrica Brooklyn, su un rooftop al tramonto, lo show ha dato il giusto inizio ( e la giusta carica) alle settimane della moda, per un “Bentornato” d’eccezione.

@instagram.com
@instagram.com

Per Dundas  un front-row esclusivo, composto da modelle, influencers e cantanti che hanno atteso impazienti la sfilata. Il segreto di tanta attesa? La collaborazione con Revolve. The Dundas x Revolve è una collezione See-Now-Buy-Now  che esalta il corpo femminile grazie ad abiti mini e colori luminosi. La donna contemporanea viene rappresentata alla perfezione, sicura di sé e impavida, vive il proprio corpo con più consapevolezza.

 

Ben visibile il tocco europeo di Moschino  che arriva a  Bryant Park, storica sede delle sfilate newyorchesi. Mentre la location  torna a popolarsi di pubblico, parte un viaggio nel passato, un tuffo negli anni dell’infanzia.

Non mancano elefantini, coniglietti  e altri pezzi iconici come le spille da balia e i biberon. Coloratissime le stampe di animali illustrati sui capi: orsi che fanno volare aquiloni, foche intente a giocare con palloni da spiaggia e giraffe che trainano cesti pieni zeppi di boccioli per dar vita ad una vera e propria filastrocca sartoriale.

Nel cast, spiccano una modella plus size e una elegantissima ragazza paraplegica in carrozzina elettrica con tailleur in giallo acido per una passerella simbolo di diversity e inclusione.

 

Venerdì 10 settembre è stata la volta dell’urban romance di Michael Kors, un romanticismo stile anni ’50 unito ad un minimalismo anni ’90.

Michael Kors mescola la moda a stelle e strisce con un prodotto interamente made in Italy. La collezione, presentata nel cuore di Central Park, si snoda tra gonne a ruota indossate con minuti cardigan di cashmere neri, giacche in bianco e nero, coat sartoriali percorsi da ricami e pizzi, ensemble vichy e una rivisitazione dell’animalier. A conferire un tocco ancora più bon ton ai look  le borsette a secchiello portate a mano.

Un messaggio d’amore quello che pervade la collezione e che si è tradotto anche nel supporto all’associazione benefica God’s love we deliver alla quale saranno devoluti tutti i proventi della vendita di un maglione in cashmere nero con un grande cuore rosso, protagonista in sfilata.

Una fashion week da record nonostante l’assenza di molteplici nomi tra cui: Marc Jacobs, Ralph Lauren, Pyer Moss, Zimmermann e Tommy Hilfiger.

MET GALA 2021

Gran finale della settimana della moda newyorkese, l’evento storico che torna dopo lo stop imposto dalla pandemia Il Met Gala 2021,  il tema del gala di quest’anno è legato alla mostra In America: A Lexicon of Fashion. Il dress code è infatti American Independenceper celebrare la moda negli USA.

Billie Eilish,  ha messo da parte i suoi outfit oversize per sfoggiare una creazione firmata Oscar de la Renta. Un abito magnifico e romantico, in stile vecchia Hollywood che si ispira all’eterna Marilyn Monroe. Icona della moda americana è Ralph Lauren che ha vestito Jlo per l’occasione in total back con un cappello alla texana.

Tanti i look audaci delle star che hanno calcato la passerella del Met Gala 2021 prestandosi agli obiettivi dei fotografi pronti ad immortalare l’arte che la moda americana, ancora una volta, ha dimostrato di saper creare.

Harris Reed e Iman al Met Gala @Evan Agostini/Invision/AP

Billie Eilish al Met Gala @Mike Coppola/Getty images
Lil Nas X al Met Gala @Mike Coppola/Getty Images
Jennifer Lopez al Met Gala @Dimitrios Kambouris/Getty Images

Vincenzo Maiorano