Manca davvero poco all’inizio della Paris Fashion Week. Sarà una settimana della moda inedita per la capitale francese: nessun giornalista seduto in prima fila e nessuna fashion icon pronta ad immortalare con il proprio smartphone, le collezioni dei più grandi maestri della moda. Nessun ritorno alle sfilate in presenza dunque, la Fédération de la Haute couture et de la mode ha deciso che le due settimane della moda previste per questo mese a Parigi ( prêt-à-porter maschile e l’ alta moda) saranno rigorosamente online.

Parigi darà il via ad una Paris Fashion Week tutta Digitale.

Gli organizzatori, avevano già pubblicato i loro calendari ufficiali che, testimoniano il desiderio di numerose aziende di presentare le loro nuove collezioni nella capitale francese.

 La stagione della moda maschile si svolgerà da martedì 19 gennaio a domenica 24 gennaio, mentre quella della Haute Couture si terrà da lunedì 25 gennaio a giovedì 28 gennaio. 

La Paris fashion week parte con un totale di 71 marchi (tutti indicati nel calendario della FHCM), comprese grandi case di moda come Louis Vuitton, Dior e Hermès. Ma anche etichette di stilisti influenti come Yohji Yamamoto, Rick Owens, Dries Van Noten, Vetemens, Paul Smith, Loewe e Thom Browne, non mancheranno nel calendario.
 

Il via sarà dato questo pomeriggio alle 14:00 con la powerhouse francese Berluti, e culminerà domenica sera con l’uomo Alyx, il brand di Matthew Williams. Jil Sander aprirà gli show di domenica mattina, segnando la terza venuta a Parigi del marchio nato ad Amburgo, basato in Italia e di proprietà giapponese.

Chanel.com

Haute Couture: le collezioni P/E 2021 che mettono al centro la sartorialità

Il calendario dell’alta moda prevede la presenza di 32 maison, come Chanel, Armani Privé e Jean Paul Gaultier. L’ haute couture andrà in scena da lunedì 25 gennaio a giovedì 28 gennaio. Tuttavia, al momento, non è ancora chiaro quante maison organizzeranno show dal vivo, presentazioni o video online. I format , come comunicato sul sito della Fédération de la haute couture et de la mode, potranno cambiare in funzione della situazione sanitaria e delle misure prese dalle autorità pubbliche.
 
Ad aprire le sfilate dell’alta moda parigina, la maison Schiaparelli : appuntamento lunedì mattina alle 10:00 am. A chiudere invece, il ricco calendario di appuntamenti, il debutto nella haute couture del raffinato artista americano Sterling Ruby, giovedì sera alle 16:00 pm.

La stagione sarà caratterizzata da altri tre grandi debutti. Martedì sera l’acclamato ex designer di Lanvin, Alber Elbaz svelerà la sua prima collezione per il suo nuovo progetto AZ Factory, finanziato dal gigante del lusso Richemont. Il giorno successivo toccherà al debuttante Kim Jones esordire come direttore creativo dell’abbigliamento femminile di Fendi, con una sfilata allestita all’interno del Palais Brongniart.

Mercoledì arriverà il momento di Chitose Abe di Sacai, che diventerà il primo designer ospite a creare una collezione per Jean Paul Gaultier dopo il ritiro del fondatore.
 

Cosa ci riserveranno queste inedite settimane della moda parigine? Non ci resta che rimanere online per scoprirlo. .