La macchina commerciale del festival di Sanremo inizierà martedì 1º febbraio e si concluderà sabato 5 febbraio 2022.

25 big in gara pronti ad aggiudicarsi l’ambito Leone, precedentemente vinto dai Maneskin  diventati ormai famosi in tutto il mondo.
Anche se, convinzione diffusa, che a seguire il festival sia un pubblico “un po’ avanti con gli anni” a dimostrare il contrario le ultime annate hanno fatto registrare grandi numeri oltre di auditel anche sui social network con più di 2 milioni di interazioni.

Che dire? Perché Sanremo è Sanremo e perché no, tra scandali, polemiche e tanta musica.

Ripercorriamo insieme i dieci momenti iconici che hanno caratterizzato la kermesse canora più importante d’Italia.

1 – 1951 il primo festival si svolse nel salone del Casinó di Sanremo, fu mandato in diretta radiofonica e fu Vinto da Nilla Pizzi
Dal 1955 cominciò ad andare in onda in televisione. Dal 1958 fu trasmesso anche in eurovisione.


2 – 1961 Mina data per favorita, non andò oltre il quarto posto.
L’emozione le gioco un brutto scherzo.
Sulla nota finale di un acuto le si spezzò la voce, la cantante scoppio a piangere e si allontanò dal palcoscenico senza neppure finire la canzone.

 

3 -1967 La tragica morte di Luigi Tenco, che si sparò un colpo di pistola dopo essere stato escluso dalla finale del Festival.


4 – 1978 Rino Gaetano con un frac attillato, una tuba nera e ai piedi un paio di scarpe da ginnastica rosse con il brano “Gianna“, pronuncia per la prima volta in assoluto la parola “sesso”, contenuta nel testo del brano. Fu quella la distruzione di un tabù è un gesto che fece discutere a lungo la critica.


5 – 1986  Alla sua prima partecipazione al festival, la Bertè si presentò sul palco con un finto pancione. La performance scandalizzo tutti democristiani seduti in platea.
L’edizione di quest’anno va anche ricordata anche perché fu la prima edizione ad essere condotta da una donna , Loretta Goggi.

6 – 1991 Siamo donne” di Sabrina Salerno e Jo Squillo le due cantanti portano Siamo donne (oltre le gambe c’è di più), un inno femminista. A scandalizzare la platea dell’Ariston e il pubblico a casa è la loro mise: Jo indossa una minigonna inguinale, mentre Sabrina Salerno sfoggia un due pezzi attillato abbinato ad una giacca maschile.

7 – 1992/1995 L’intrusione sul palco dell’Ariston di “Cavallo Pazzo”, all’anagrafe Mario Appiani un personaggio televisivo già noto al pubblico per le sue azioni disturbanti e i gesti improvvisi in diretta.
Al timone del Festival c’era Pippo Baudo, già avvertito la mattina dallo stesso Appiani che, nel corso della diretta, sarebbe salito sul palco.
Nonostante l’allarme lanciato da Baudo, Cavallo Pazzo riuscì comunque a fare la sua scorribanda, lanciandosi al centro del palco dell’Ariston al grido di “Questo Festival è truccato e lo vince Fausto Leali”.
Non solo Leali non vinse ma, a postumi, venne a galla che l’incursione potesse trattarsi in realtà di uno sketch ben architettato da Appiani con la complicità dello stesso Baudo.
Qualche anno dopo Sempre Baudo
Protagonista del folle gesto di Giuseppe Pagano, che seduto sul bordo della galleria del teatro manifestò l’intenzione di gettarsi nel vuoto.
Alcuni anni dopo fu lo stesso Pagano a confessare di aver inscenato tutto e che l’intera pantomima era stata combinata con la Rai. Se Baudo fosse o no al corrente della cosa, non si è mai saputo


8- 2010 l’orchestra contestò pubblicamente e a gran voce il televoto che aveva ribaltato il loro giudizio eliminando Malika Ayane a favore del chiacchieratissimo trio Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici. Spartiti appallottolati e gettati a terra. Imbarazzo generale, soprattutto della Clerici che fece fatica a riportare l’ordine.


9 – 2020 Morgan inizia a cantare Sincero, la canzone scritta da Bugo, ma ne stravolge il testo, che diventa così un atto d’accusa verso il suo compagno d’avventura. Una mossa che costa loro la squalifica immediata. Bugo non ci sta e lascia il palco.


10 – 2021 Sanremo 2021 passerà alla storia per essere il primo Festival senza pubblico.
Causa covid.

L’edizione 2022 riserva già delle sorprese e dei cambi di regolamento.
Ovvero l’abolizione della sezione nuove proposte durante le serate del festival, ma un unico girone quello dei big.
Difatti l’intero podio di Sanremo Giovani( finale andata in onda il 15 dicembre 2021) approderà all’Ariston e si aggiungerà alla lista dei Big in gara.

Ecco la lista completa di tutti i partecipanti del Festival di Sanremo 2022 e i loro brani:

Emma Marrone con “Ogni volta è così”
Massimo Ranieri con “Lettera al di là del mare”
Sangiovanni con “Farfalle”
Iva Zanicchi con “Voglio amarti”
Achille Lauro con “Domenica”
Aka7even con “Perfetta così”
Michele Bravi con “Inverno dei fiori”
Gianni Morandi con “Apri tutte le porte”
Ana Mena con “Duecentomila ore”
Elisa con “O forse sei tu”
Rkomi con “Insuperabile”
Ditonellapiaga e Donatella Rettore con “Chimica”
Mahmood e Blanco con “Brividi”
Giusy Ferreri con “Miele”
Giovanni Truppi con “Tuo padre, mia madre, Lucia”
Fabrizio Moro con “Sei tu”
Highsnob e Hu con “Abbi cura di te”
Irama con “Ovunque sarai”
La rappresentante di lista con “Ciao ciao”
Noemi con “Ti amo non lo so dire”
Dargen D’Amico con “Dove si balla”
Le Vibrazioni con “Tantissimo”
Yuman con “Ora e qui”
Tananai con “Sesso occasionale”
Matteo Romano con “Virale”