Dai trend invernali 2020/2021, è evidente che la moda abbia quasi definitivamente abbandonato lo streetwear. Il periodo che il mondo sta attraversando richiede una certa sobrietà e linearità, un richiamo al minimalismo. A questa naturale esigenza la moda risponde con il ritorno dei grandi classici, soprattutto all’interno della categoria dei capispalla. In passerella e nei negozi, lunghi e morbidi cappotti dalle linee semplici e pulite con cinture avvolte in vita, a delineare la silhouette. Vediamoli nel dettaglio.

Il doppiopetto e il cappotto con cintura sono i capispalla più gettonati: dalla linea dritta o più morbido, con revers classico o più profondo, in diversi tessuti, che variano dal classico panno, al misto lana. Come abbiamo visto nel nostro precedente articolo, ”Tartan Mania”, il tessuto in stampa scozzese è un must anche per il cappotto: tartan, tessuto plaid, pied de poule, Principe di Galles e spigato, i grandi classici del capospalla maschile, ormai, protagonisti anche di quello femminile. Dai brand di lusso ai low cost, ecco alcune proposte invernali, una di queste il tartan

Credits: pinteresti.it

Per quanto riguarda i brand low cost, vediamo alcune proposte di Zara, H&M e Bershka.

Credits: h&m.com- Bershka.com- zara.com

L’amatissimo Teddy Coat , per anni un sogno, non accessibile a tutti (Teddy Bear Icon coat firmato Max Mara), è finalmente arrivato anche ”ai piani più bassi”! Disponibile in una vasta gamma di colori, soprattutto nelle palettes dei marroni e in diversi modelli, lunghi o corti, il Teddy Coat ha davvero conquistato quest’anno il cuore di tutte noi!

Credits: maxmara.com- bershka.com

Il trench coat in pelle: il must è sicuramente il total black, ma non vanno tralasciati tutti gli altri colori. Anche questa volta, tra i protagonisti, il marrone e le sue infinite nuances.

Credits: versace.com-pinterest.it

Quest’anno possiamo anche dire addio alle maniche! E’ tornata in voga l’iconica cappa, o mantella, il trend più particolare, ma sicuramente anche quello più cool, dal gusto un po’ retrò: resta invariata la sua classica linea morbida, oversize, ma viene proposta in vari modelli che si adattano alle differenti temperature e utili per tutte le stagioni. Per l’inverno, il tessuto chiave è la lana, ma anche tessuti in plaid. Protagonista delle passerelle, il modello proposto da Michael Kors. Decisamente più casual, la proposta di Zara, una limited edition in misto lana.

Credits: michaelkors.it- zara.com

Il candido Total White Coat, soffice e avvolgente, è assolutamente una novità per il 2020. Il bianco è un colore che siamo abituate ad indossare nel periodo estivo, con la pelle ancora abbronzata, ma quest’anno si è fatto spazio nel guardaroba invernale, diventando un vero e proprio trend. Il cappotto bianco è, certamente, un porto sicuro quando si vuole donare un tocco chic all’outfit, ma non è facile da portare… attenzione al taglio e ai tessuti! Ne esistono di vari modelli: il classico trench, il teddy, il cappotto lungo con cintura e tantissimi altri, con nuances che variano dal bianco sporco all’optical white. Vediamone alcuni.

Credits: maxmara.com- zalando.it- chanel.com

Ultimo, ma non per importanza, il classico Montgomery che, ultimamente, è un po’ finito nel dimenticatoio. Anche se non ancora affermatissimo, il cappotto montgmery, lungo o corto che sia, si sta facendo strada tra le ultime tendenze. Alcuni brand lo hanno riproposto nella sua versione più classica, altri lo hanno ripensato in chiave più contemporanea, ma la sua essenza è rimasta la stessa! Impossibile non menzionare Burberry, che ha proposto il suo modello iconico: taglio dritto, alamari neri, interno check icona di maison, in vari colori, dal blue navy, al cammello.

Credits: burberry.com

Quest’anno la scelta è vastissima, non ci resta che scegliere il modello che più fa per noi!