Continua l’impegno in ambito sostenibilità di Timberland.

Dopo aver reso sempre più ecocompatibili i suoi iconici boot Earthkeepers, presenta la nuova collezione Brooklyn EK+, caratterizzata da tomaie, imbottiture e lacci prodotti utilizzando materiale ricavato al 100% da bottiglie di plastica riciclata e suole realizzate con il 34% di gomma riciclata.

“In tutto il mondo, l’utilizzo di bottiglie d’acqua in plastica è in aumento, e molte di queste finiscono nelle nostre discariche e in seguito negli oceani” ha affermato Timo Schmidt Eisenhart, Timberland EMEA President. “Come comunità globale, dobbiamo ripensare a come stiamo utilizzando le nostre risorse. In Timberland, il nostro obiettivo è che il 100% delle nostre calzature abbia almeno un componente importante realizzato con materiali riciclati, organici o rinnovabili. Oggi siamo al 75% sul totale delle calzature, grazie a modelli come Brooklyn EK+”. Nel corso del tempo, grazie ai suoi prodotti, Timberland ha dato nuova vita all’equivalente di più di 345 milioni di bottiglie di plastica.

La nuova collezione è caratterizzata da linee sportive, è estremamente leggera ed è dotata del sistema ammortizzante Aerocore Energy. La Brooklyn EK+ Collection sarà disponibile da fine luglio presso alcuni store selezionati Timberland negli Stati Uniti e in Europa, oltre che online sul sito del brand.

Fondata nel 1973, Timberland, parte del gruppo americano VF Corp, ha registrato nell’esercizio fiscale 2018-19 (chiuso a marzo), una crescita del 2% a tassi di cambio costanti. Il marchio celebre per i suoi Yellow Boot è sceso del -2% sia in Asia Pacifico sia in EMEA, mentre le vendite sono aumentate del 4% nel continente americano, esclusi gli Stati Uniti.